Agoràpro - Assistenza e consulenza dell’imprenditore commerciale non fallibile in ipotesi di Sovraindebitamento

Sovraindebitamento dell’imprenditore commerciale non fallibile

La legge n. 3 del 27 gennaio 2012 disciplina le procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento per l’imprenditore commerciale “sotto soglia” (ovvero sotto la soglia di fallibilità dell’art. 1 L.F.), l’imprenditore cessato (decorso un anno dalla cancellazione dal registro delle imprese), il socio illimitatamente responsabile e l’erede dell’imprenditore defunto.

Possono accedere alla disciplina del sovraindebitamento anche le start up innovative (entro i primi cinque anni dalla loro costituzione).

Le procedure alle quali potranno ricorrere questi soggetti sono l’accordo di ristrutturazione dei debiti (cd. accordo con i creditori) ovvero la liquidazione del patrimonio.

La procedura di “Accordo di ristrutturazione dei Debiti” prevede la possibilità per il Sovraindebitato di proporre un accordo a tutti i creditori che dovranno esprimere un consenso a maggioranza qualificata. Anche in questo caso, si può ottenere un effetto automatico liberatorio rispetto ai debiti rimasti esclusi dall’accordo. Il beneficio da non sottovalutare in questa procedura è la possibilità di continuazione dell’attività aziendale anche durante tutto l’iter.

La procedura di “Liquidazione del patrimonio” prevede che il Sovraindebitato metta a disposizione dei creditori tutti i suoi beni, nonché tutti i beni sopravvenuti nei quattro anni successivi all’apertura della procedura. L’effetto liberatorio rispetto ai debiti non soddisfatti non avverrà in automatico, ma a seguito di un giudizio apposito nel quale è il Giudice a valutare la sussistenza di specifici requisiti di meritevolezza per la concessione del beneficio.

I vantaggi derivanti da tali procedure sono molteplici, infatti, oltre alla esdebitazione finale vi è la possibile falcidia anche dei crediti privilegiati (anche tributari), il blocco del decorso degli interessi (convenzionali e legali) sui debiti chirografari ed il blocco delle procedure esecutive.

I professionisti di Agoràpro, dopo un’attenta analisi della situazione patrimoniale e finanziaria, mettono l’Imprenditore Sovraindebitato nella condizione di conoscere le possibilità offerte dalla normativa, di individuare lo strumento di Composizione della Crisi che meglio si adatta alla sua situazione ed alle sue esigenze, nonché garantiscono assistenza adeguata in ogni fase della procedura sia avanti all’Organismo di Composizione della Crisi, sia avanti al Tribunale territorialmente competente fino all’esdebitazione.

I Professionisti per Sovraindebitamento dell’imprenditore commerciale non fallibile.

Filtra per Categoria di professionisti

ADR, Sovraindebitamento, Locazioni Commerciali
Anna Pericoli Avvocato

Non sei sicuro?

Non sempre si hanno le idee chiare su quali siano i professionisti che meglio possano accompagnarci durante la risoluzione di un problema. Per questo, noi professionisti di Agoràpro siamo a tua disposizione. Compila il form sottostante e invialo alla segreteria. La tua richiesta verrà comunque presa in carico.