Avvocato

Erica Mussato

Diritto del lavoro e previdenziale

Il mio curriculum

Laureata in giurisprudenza nel 2005 all’Università di Padova, ho svolto il periodo di praticantato presso un piccolo studio di Treviso, dove ho potuto affrontare ogni tematica legata al diritto civile, maturando una significativa esperienza nel diritto di famiglia e nel recupero crediti, oltre che nella gestione dello studio legale. Nel 2008 ho conseguito il titolo di avvocato e sono iscritta all’Ordine degli Avvocati di Treviso dal 2009.

Tra il 2009 ed il 2017 ho collaborato con due studi legali di Montebelluna, nei quali mi sono occupata prevalentemente di diritto del lavoro e diritto di famiglia.

Dal 2017 ho iniziato ad occuparmi in via esclusiva di consulenza legale in diritto del lavoro, prima collaborando con un noto studio di Venezia – Mestre e ora in uno studio di Montebelluna (TV), in qualità di partner. La mia attività è rivolta sia alle aziende sia ai privati.

Relativamente alle aziende, mi occupo di gestione del personale, dall’assunzione ai procedimenti disciplinari fino alla risoluzione del rapporto. Infatti, sono profondamente convinta che costituisca un valore aggiunto per ogni impresa avere al proprio fianco un professionista che fornisca la giusta assistenza al fine di evitare l’insorgere di controversie con i propri dipendenti. Molte liti giudiziali che affronto quotidianamente potrebbero infatti essere evitate grazie ad una preventiva consulenza.

Insieme ai partner di Agoràpro, assisto le aziende in tema di trasferimenti di azienda (da intendersi ogni mutamento della titolarità dell’azienda a seguito di operazioni di cessione, fusione, affitto e costituzione o cessione di usufrutto), curando gli aspetti legati ai rapporti di lavoro, oggetto di tutela da parte dell’ordinamento e molto spesso trascurati e quindi fonte di contenzioso.

Fornisco assistenza anche in merito ai contratti di agenzia. Predispongo i contratti ed intervengo in caso di controversie per la risoluzione del rapporto. Mi occupo personalmente della gestione del contenzioso, dalla redazione degli atti alla partecipazione alle udienze, che nel campo del diritto del lavoro costituiscono spesso il momento risolutivo della controversia.

Ho maturato una significativa esperienza anche nelle controversie contro l’Ispettorato del Lavoro, gli Enti Previdenziali ed Assicurativi, sia nella fase amministrativa, che nella fase giudiziale.

Quanto ai privati, fornisco assistenza ai lavoratori, sia dipendenti sia dirigenti: la mia attività spazia dalla verifica del contratto di lavoro all’esame delle buste paga, in collaborazione con lo studio di consulenza del lavoro, fino al sostegno in caso di procedimento disciplinare e di licenziamento illegittimo.

Nel 2020 ho deciso di aderire ad Agoràpro, in quanto network che permette di svolgere la professione in maniera innovativa: l’approccio è proattivo e multidisciplinare e questo consente di affrontare la questione sottoposta dal cliente da ogni punto di vista, fornendo una risposta completa.

I miei Corsi.

Gli ultimi articoli di Erica Mussato

Green pass sul luogo di lavoro - Domande e risposte

Il datore di lavoro è tenuto a controllare il possesso del Green pass da parte di tutti i lavoratori all’inizio della giornata/turno lavorativo? No, i controlli del datore di lavoro possono essere effettuati anche a campione, in misura non inferiore al 20% del personale presente in servizio, con criterio di rotazione che assicuri, nel tempo, un controllo su tutto il personale.

Approfondisci

Green pass sul luogo di lavoro

Aggiornamento del 14/10/2021 - La verifica di validità del Green pass Con il decreto legge c.d. Capienze (n.

Approfondisci

Regolamento aziendale e codice disciplinare: gli alleati di un'azienda efficiente

All’interno di un’azienda, di qualunque dimensione o settore essa sia, il ruolo del datore di lavoro e dei lavoratori è chiaro, in linea di massima e sempre in via generale, sembrano chiari obblighi, diritti e doveri gravanti sulle parti.

Approfondisci

Mobbing: brevi cenni introduttivi

Il mobbing è un complesso fenomeno che ancora non ha precisa connotazione giuridica nel nostro ordinamento. Dal punto di vista concettuale, il mobbing è una condotta (non necessariamente del datore di lavoro) estrinsecata nel luogo di lavoro, protratta nel tempo e volta a ledere il lavoratore.

Approfondisci

[Video] Aggiornamento sul blocco dei licenziamenti - Luglio 2021

Con il 30 giugno 2021 è scaduto il blocco dei licenziamenti, in vigore dal 17 marzo 2020. Questo significa che tutte le aziende possono procedere con i licenziamenti anche per ragioni economiche, organizzative o produttive? Nel video dell'avv.

Approfondisci

[Video] Recap e Aggiornamento blocco licenziamenti giugno 2021

Sai quando scade il blocco dei licenziamenti per la tua azienda? Con l'avvocato del Lavoro e Partner Agoràpro Erica Mussato, facciamo un breve excursus sul blocco dei licenziamenti dal 2020 fino a Giugno 2021.

Approfondisci

Vaccinazioni in azienda: procedure, costi, responsabilità

Il 6 aprile 2021 è stato siglato tra Governo, sigle sindacali maggiormente rappresentative e associazioni di categoria un “protocollo nazionale per la realizzazione dei piani aziendali finalizzati all’attivazione di punti straordinari di vaccinazione anti Sars-Cov-2/Covid-19 nei luoghi di lavoro” (rinvio al file in PDF – 1).

Approfondisci

L'obbligo vaccinale diventa realtà?

Nel precedente articolo abbiamo affrontato la tematica “vaccini e obbligo vaccinale da parte del datore di lavoro”.

Approfondisci

Tribunale di Belluno: ferie forzate per lavoratori no-vax

Come atteso da tutti, lo spinoso tema del rifiuto del vaccino è stato affrontato, prima ancora che in Parlamento, davanti al Giudice. Precisamente, il Tribunale di Belluno.

Approfondisci

Cassa integrazione e attività lavorativa alternativa

Un tema di grande attualità riguarda la possibilità, per un lavoratore sospeso dal lavoro perché in Cassa Integrazione, di svolgere attività lavorativa presso altro datore di lavoro.

Approfondisci

Contratti a termine e Covid19: le ultime novità

Il contratto a tempo determinato è una particolare tipologia di contratto di lavoro subordinato, caratterizzato dalla presenza di un termine di durata predeterminato. Il decreto Dignità (d.l.

Approfondisci

Licenziamento per fatti precedenti all'assunzione: è legittimo?

Il licenziamento disciplinare costituisce la massima sanzione che il datore di lavoro può infliggere nei confronti del lavoratore.

Approfondisci

Rifiuto del vaccino Covid-19 da parte del lavoratore: quali conseguenze?

A quasi un anno dall’inizio della pandemia e dalle prime misure di contenimento, siamo di fronte ad un nuovo scenario.

Approfondisci

[Video] Aggiornamento 2021 sul blocco dei licenziamenti

Breve aggiornamento dell'avv. Erica Mussato rispetto alla situazione del blocco licenziamenti. La legge di bilancio 2021 ha prorogato ulteriormente il blocco dei licenziamenti fino al 31 marzo 2021.

Approfondisci

NASPI e cessazione del rapporto: quando spetta?

Come noto, attualmente vige il blocco dei licenziamenti, sia individuali che collettivi, per ragioni economiche, fino al 31 gennaio 2021 (vedi nostro precedente articolo).

Approfondisci

La clausola di durata minima garantita

Nel contratto individuale di lavoro a tempo indeterminato, le parti possono recedere dal rapporto secondo le regole generali e quindi:- il datore di lavoro solo in presenza di giusta causa o giustificato motivo, soggettivo o oggettivo,- il lavoratore per giusta causa o, se senza giustificazione, con il solo obbligo del preavviso.

Approfondisci

Il patto di prova - Approfondimento

Prima di procedere con l'assunzione definitiva, è possibile prevedere un periodo di prova volto a verificare se il rapporto di lavoro risulti conveniente per entrambe le parti (art. 2096 c.c.).

Approfondisci

Il patto di non concorrenza

Una volta terminato il rapporto di lavoro, generalmente il lavoratore è libero di prestare la propria attività presso qualsiasi altro datore di lavoro, sfruttando al meglio e appieno la professionalità acquisita, con il solo limite di non divulgare le informazioni riservate acquisite in corso di rapporto presso il precedente datore di lavoro.

Approfondisci

Aggiornamento sul divieto di licenziamento dopo il decreto “Ristori”

Con la legge di conversione del decreto “Agosto”, il blocco dei licenziamenti continuava ad essere collegato alla fruizione degli ammortizzatori sociali (vedi video di approfondimento del 16 settembre). Con il decreto c.

Approfondisci

Apprendistato e maternità tra dubbi interpretativi e discipline speciali

Il contratto di apprendistato, al contrario di quanto si possa ritenere, è un contratto a tempo indeterminato destinato alla formazione del lavoratore, a struttura c.d.

Approfondisci

[Video] Come superare il blocco licenziamenti

Dopo l'approfondimento relativo alle variazioni al blocco dei licenziamenti scaturite dal decreto "Agosto", pubblichiamo un secondo approfondimento sulle possibilità di licenziare anche durante il periodo del blocco dei licenziamenti. In questo video, l’avv.

Approfondisci

[Video] Decreto "Agosto": variazioni al blocco dei licenziamenti

L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo a livello nazionale ha determinato un forte intervento statale, nelle intenzioni a favore dell’occupazione e dei lavoratori.

Approfondisci

Blocco dei licenziamenti tra proroghe e deroghe

Con l’ultimo decreto legge emanato in pieno agosto (d. l. 104/2020, noto come “decreto Agosto”) il Governo ha prorogato il blocco dei licenziamenti, ormai perdurante dal 17 marzo 2020 (prima con il decreto c.d.

Approfondisci

Revoca dei licenziamenti: il decreto rilancio estende i termini per il datore di lavoro

News 31 Il decreto “Cura Italia” ha bloccato i licenziamenti per ragioni economiche: inizialmente dal 17 marzo fino al 16 maggio ed ora fino al 17 agosto 2020 (con le ultime modifiche del decreto "Rilancio").

Approfondisci

Covid-19 e infortunio sul lavoro: i chiarimenti (necessari?) dell'Inail

News 30 Il 15 maggio e poi il 20 maggio, l’INAIL è intervenuto, prima con un comunicato stampa e poi con una circolare, a chiarire alcuni aspetti relativi alla responsabilità datoriale nei casi di infezione da COVID 19 sui luoghi di lavoro.

Approfondisci

Ferie forzate in periodo emergenziale: pratica legittima?

News 27 Interessante pronuncia del Tribunale di Grosseto in merito ad un caso di grande attualità.

Approfondisci

[Video] Il Covid-19 ferma anche i licenziamenti

News 23 In pandemia da Covid-19, quali sono le restrizioni ai licenziamenti introdotti dal decreto Cura Italia?Quali sono i licenziamenti esclusi dal blocco? Aggiornamento del 22 maggio 2020 L’art.

Approfondisci

Nuovo protocollo d’intesa per gli ambienti di lavoro: la produzione non si ferma

È stato adottato dal Governo un protocollo, condiviso con le parti sociali, per la regolamentazione degli ambienti di lavoro, in linea con le indicazioni fornite dal Governo stesso con il provvedimento dell’11 marzo scorso.

Approfondisci

Coronavirus e imprese: e adesso, come ci organizziamo?

Come previsto (e in certi casi atteso), il Governo ieri 11 marzo è intervenuto ulteriormente con un nuovo provvedimento che prevede altre significative limitazioni alle attività commerciali e in parte a quelle produttive.

Approfondisci

Smart working e COVID-19: proviamo a capirci qualcosa

Siamo in un momento di estrema difficoltà nel Paese: all’emergenza sanitaria si aggiunge la necessità di continuare quanto più possibile a lavorare, in attesa di maggiori chiarimenti da parte del Governo sulle misure economiche che verranno adottate e sulle effettive restrizioni agli spostamenti.

Approfondisci

Il Job's Act: quali tutele rimangono per i lavoratori?

Con la riforma del mercato del lavoro comunemente nota come Job’s Act, tra il 2014 e il 2015, è cambiato l’intero impianto posto a tutela dei lavoratori in caso di licenziamento, soprattutto per le aziende che occupino più di 15 dipendenti.

Approfondisci

Richiedi una Consulenza.

Compilando il form sottostante richiederai un primo contatto con il professionista di questa pagina. Una descrizione il più esauriente possibile della tua problematica gli permetterà di valutare meglio la tua richiesta ed eventualmente fissare un primo incontro conoscitivo o inviarti un preventivo.