[Video] Decreto “Agosto”: variazioni al blocco dei licenziamenti

LinkedInFacebookWhatsApp

L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo a livello nazionale ha determinato un forte intervento statale, nelle intenzioni a favore dell’occupazione e dei lavoratori.
La prima misura che è stata adottata insieme alla previsione di ammortizzatori sociali quali la Cassa integrazione e il Fondo di Integrazione Salariale – previsti espressamente per il Covid-19 -, è stato il blocco dei licenziamenti, di cui già abbiamo parlato in un precedente video.


Il blocco dei licenziamenti inizialmente è stato previsto dal decreto “Cura italia” e prevedeva un blocco indiscriminato per tutte le aziende e per tutti i licenziamenti sia collettivi che individuali, dal 17 Marzo al 16 Maggio (termine poi prorogato al 17 Agosto con il decreto “Rilancio” di Maggio).


Il decreto “Agosto” ha invece apportato due modifiche al blocco: una riguardante i destinatari del blocco e l’altra in relazione al termine del blocco, che oggi possiamo definire “variabile”.

Nel video che segue vengono illustrate le modifiche conseguenti al decreto “Agosto”. Le informazioni fornite nel video sono di carattere generale e non costituiscono parere legale specifico. Ogni caso concreto va esaminato singolarmente.

Hai già verificato se la tua azienda è soggetta al blocco dei licenziamenti?
Sai quali sono i rischi connessi ad un licenziamento effettuato nel periodo del blocco da Covid-19?
Guarda questo video e verifica la tua situazione.
Continua a seguirci per conoscere le soluzioni che puoi adottare per superare il blocco di licenziamenti per la tua azienda
Erica Mussato Avvocato - Diritto del lavoro e previdenziale
Avv. Erica Mussato
Diritto del Lavoro e Previdenziale

Per ricevere periodicamente le nostre news nella tua casella e-mail,
iscriviti alla newsletter Agoràpro.